IL TEATRO NEI PAESI
Teatro itinerante in Apecar 
2021 / 2022

IL TEATRO NEI PAESI è un progetto teatrale itinerante che crea incursioni artistiche nelle piazze dei piccoli comuni e le loro frazioni. Un Ape Car Piaggio trasformato in un teatro è il luogo d’incontro scelto da Progetto RESCUE! per promuovere l’uso culturale e sociale dello spazio pubblico come risorsa imprescindibile di questo momento storico. 
Parate, laboratori, spettacoli e concerti per entrare in contatto con le piccole comunità ed avvicinarle, in modo semplice e diretto, alla pratica artistica e dello spettacolo dal vivo.  
Con Il Teatro nei Paesi vogliamo ribadire il nostro impegno per favorire il decentramento dell’arte e della sua fruizione, riportare attenzione al microturismo e alla conoscenza del territorio da parte dei suoi abitanti nonché invitare a una dimensione empatica e collettiva sempre più necessaria nella società contemporanea.

 

La prima edizione si è svolta sulle rive del Lago Maggiore e con il sostegno dei comuni di Stresa e Baveno. Il gruppo di artisti coinvolti ha stretto un legame con i paesi ospitanti coinvolgendoli nel processo e nella costruzione del teatro e dello spettacolo. Gli artisti, ospiti dei paesani, si sono immersi nella cultura del luogo invitando a parlare su ApeCarico alcune realtà del territorio. Si è creata così, di paese in paese, una vera e propria comunità attorno al progetto che lo ha reso un esperienza totale e indimenticabile. 

La seconda edizione sarà in dal 22 al 31 luglio nei comuni e nelle frazioni di Stresa, Verbania, Orta, Ghiffa. 

Camilla Sandri Bellezza : attrice, regista, ideatrice e amministratrice di compagnia
Vicente Cabrera: attore, scenografo, compositore, musicista, drammaturgo
Elena Casotto: attrice, costumista, aiuto regia
Isidoro Concas: tecnico e videomaker
Sambu Diarra: apprendista tecnico  

Ringraziamo i Comuni di Baveno e Stresa e le Fam. Bellezza, Sandri, Minoli, Gallo per il sostegno e l’appoggio che hanno dato all’iniziativa.

E' IN CORSO LA PROGRAMMAZIONE DELLA SECONDA EDIZIONE SE INTERESSAT_ SCRIVETE A          progettorescue@gmail.com

SEGUI IL TEATRO NEI PAESI SU

  • Instagram

LA VITA TOTALE DI MARGHERITA DAL LAGO - CREAZIONE 2021

La vita totale di Margherita dal lago è una drammaturgia originale, scritta a tre mani, che racconta della scomparsa di una bambina. La sua fuga fermerà la vendita del paese affacciato sul lago e riporterà attenzione al cuore dei suoi abitanti. 


Camilla Sandri Bellezza : attrice, regista, ideatrice e amministratrice di compagnia 
Vicente Cabrera: attore, scenografo, compositore, musicista, drammaturgo
Elena Casotto: attrice, costumista, aiuto regia e logistica
Nafë Mohamed Fadel: tecnico  
Ringraziamo i Comuni di Baveno e Stresa e le Fam. Bellezza, Sandri, Minoli, Gallo per il sostegno e l’appoggio che hanno dato all’iniziativa.

TEATRO | DURATA 50 MIN | PUBBLICO 6+

RAYMI/FESTA - CREAZIONE 2020

RAYMI, attraverso musica dal vivo, canti, danze e teatro, racconta le difficoltà di un giovane straniero che lavora come raccoglitore della frutta e verdura invenduta nel mercato della città -un raccoglitore contemporaneo- portatore di esperienze, avventure, pensieri, alla ricerca del suo posto nella società dello spreco.
 
La drammaturgia nasce ad ott‘19 da una serie di interviste a ragazzi dell’Ass. Eco dalle Città, lavoratori nel mercato di P. Palazzo a Torino: africani e italiani che raccolgono e distribuiscono gratuitamente il cibo che altrimenti andrebbe buttato (Eco-Mori). Grazie ad un intenso lavoro basato sulla qualità dell’incontro, Vicente Cabrera ha raccolto numerosi racconti, canti, tradizioni e sogni che ha trascritto, in forma drammaturgica, per il teatro.
Il testo mette in relazione lo spreco alimentare allo spreco esperienziale: il riscatto della frutta, che dopo un lungo viaggio rimane invenduta e dimenticata è paragonato alle vite di tanti migranti che, costretti a viaggiare, si trovano a sentirsi come una mela abbandonata.

TEATRO | DURATA 60 MIN | PUBBLICO 5+

RAYMI, attraverso musica dal vivo, canti, danze e teatro, racconta le difficoltà di un giovane straniero che lavora come raccoglitore della frutta e verdura invenduta nel mercato della città -un raccoglitore contemporaneo- portatore di esperienze, avventure, pensieri, alla ricerca del suo posto nella società dello spreco.
 
La drammaturgia nasce ad ott‘19 da una serie di interviste a ragazzi dell’Ass. Eco dalle Città, lavoratori nel mercato di P. Palazzo a Torino: africani e italiani che raccolgono e distribuiscono gratuitamente il cibo che altrimenti andrebbe buttato (Eco-Mori). Grazie ad un intenso lavoro basato sulla qualità dell’incontro, Vicente Cabrera ha raccolto numerosi racconti, canti, tradizioni e sogni che ha trascritto, in forma drammaturgica, per il teatro.
Il testo mette in relazione lo spreco alimentare allo spreco esperienziale: il riscatto della frutta, che dopo un lungo viaggio rimane invenduta e dimenticata è paragonato alle vite di tanti migranti che, costretti a viaggiare, si trovano a sentirsi come una mela abbandonata.

con il supporto di
Laboratorio Idiot Torino, Associazione Eco dalle città / TO, SpaziReAli / TO, Teatro Cascina Marchesa - Ass. Cult. Eufemia / TO, Il gusto del mondo / TO
Raymi! ha debuttato al Parco del Valentino di Torino, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato ( 21 Giu) - organizzata in collaborazione con Il Gusto del Mondo / Ass. EUfemia / Food Pride.

LA ROTTA DEL CIBO - CREAZIONE 2019

 

Vicente ha preso in prestito i valori di RePoPP per sviluppare una metodologia artistica contro lo “spreco esperienziale” - storie, canti e pensieri di chi ha affrontato un viaggio e di chi ogni giorno lavora come raccoglitore nel mercato di Porta Palazzo. Questa raccolta di storie è stato l’alimento per costruire un piccolo monologo di sensibilizzazione allo spreco alimentare.

2019 | TEATRO | DURATA 20 MIN | PUBBLICO + 10


di e con Vicente Cabrera e Rakan Khalin

con il sostegno di Ass. Eco dalle Citta

.

.